Log-In

La direttiva 2006/126/CE dispone che tutte le patenti di guida rilasciate dagli Stati membri siano riconosciute reciprocamente dai medesimi. Il principio del riconoscimento reciproco dovrebbe essere applicato anche alle patenti di guida rilasciate prima della data di applicazione del principio stesso.

Il principio del riconoscimento reciproco delle patenti di guida implica il pieno riconoscimento di tutte le abilitazioni concesse al titolare della patente conformemente alle disposizioni nazionali in vigore al momento del rilascio.

La direttiva 2006/126/CE dispone che gli Stati membri definiscano le equivalenze tra le categorie di patenti di guida rilasciate prima dell'attuazione di tale direttiva e le categorie di cui all'articolo 4 della stessa. Tali equivalenze dovrebbero essere approvate dalla Commissione in forma giuridicamente vincolante.

Con la Decisione 2016/1945 del 14 ottobre 2016, la Commissione Europea ha approvato le nuove tabelle relative alle equivalenze tra le categorie di patenti di guida rilasciate negli Stati membri anteriormente all'attuazione della direttiva 2006/126/CE e sulle categorie armonizzate di patenti di guida definite all'articolo 4 della medesima direttiva, come indicato nell'allegato della decisione.

Nel dettaglio è stato ribadito:

§  le categorie di patenti di guida rilasciate prima dell'attuazione della direttiva 2006/126/CE abilitano il titolare alla guida di veicoli delle categorie corrispondenti descritte nell'allegato alla presente decisione, senza sostituzione della patente;

§  quando una patente di guida è sostituita con una patente di guida modello UE, descritto nell'allegato I della direttiva 2006/126/CE, viene concessa l'abilitazione equivalente, come indicato nell'allegato della citata decisione.

Gestione Revisioni

Il codice della strada stabilisce che gli autoveicoli ed i rimorchi o semirimorchi aventi una massa complessiva a 3,5 ton devono essere sottoposti a visita di revisione annuale.

La autovetture ad eccezione dei taxi e noleggio con conducente, i motocicli ed i coclomotori devono essere sottoposti a revisione periodica per la prima volta entro il quarto anno successivo a quello di prima immatricolazione entro il mese di rilascio della carta di circolazione e successivamente ogni due anni entro il mese corrispondente a quello in cui è stata effettuata l'ultima revisione. (autovettura immatricolata il 15/01/2008 dovrà sottoporsi a revisione entro il 31/01/2012; autovettura revisionata il 02/01/2010 dovrà sottoporsi a revisione entro il 31/01/2012.

Per i rimorchi o semirimorchi avente massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 ton la revisione viene disposta da apposito decreto ministeriale. L'ultimo risale al 2002 e prevede l'obbligo della visita di revisione per i rimorchi o semirimorchi immatricolati per la prima volta entro il 31/12/1997 o revisionati entro il 31/12/1998.

Durante la visita e prova verranno controllati tutti i dispositivi di equipaggiamento del veicolo al fine di verificarne la conformità e l’efficienza.

Qualora non si ottemperi alla prescritta visita di revisione annuale o periodica in caso di circolazione il veicolo viene sospeso dalla circolazione fino all’esito favorevole della revisione stessa.

Siamo a vostra disposizione durante gli orari di apertura per eseguire la prenotazione della prescritta visita e prova di revisione di tutti i veicoli (autovetture, autocarri, rimorchi e semirimorchi, motocicli e ciclomotori).